Gubert System
Specialisti nella Sicurezza
pagina HOME
TUTORIAL DI ATTIVAZIONE DEL VOSTRO TUNNEL VIRTUALE PRIVATO

1. Pre-requisiti:
a) avere un nostro dispositivo di smart-working correttamente collegato alla vostra rete TARGET, cioè la rete dove desiderate connettervi da remoto (il Vostro ufficio, l'azienda, il negozio, oppure potrebbe essere anche la Vostra abitazione);
b) aver scaricato l'APP sui dispositivi che utilizzerete per lo SmartWorking remoto:
     - Scarica dai seguenti link l'APP per il Vostro dispositivo ANDROID  , IOS  oppure WINDOWS
c) aver ricevuto, via mail, WhatsApp o Telegram il Vostro certificato riservato che identifica il Vostro tunnel Virtuale. Il Certificato è sinonimo di garanzia e tutela della privacy: una volta installato nei vostri dispositivi potete cancellarlo o conservarlo con cura.
d) in determinate reti sarà obblihatorio eseguire una semplice "regola" sul router per pemettere l'accesso al dispositivo VPN. Sarà nostra cura eseguirla, se risulta fattibile e permesso, oppure contattaremo noi il Vostro sistemista di rete / tecnico informatico per dare indicazioni.

2. Installazione del Certificato ed Avvio Connessione:
a) al ricevimento del certificato, dovete condividerlo con la Vostra APP, come per inoltrare un messaggio:
esempio: Se rivecete il certificato via mail (ma potrebbe essere anche via messaggio WhatsApp), fare click sull'allegato e, a seconda del tipo di telefono o tablet, individuate la voce "condividi".
Si aprirà una lista di proposte per la condivisione dell'allegato: cercate l'APP "OpenVPN" e completate l'inserimento del certificato nell'APP selezionando "add" (aggiungi);
b) una volta aggiunto il certificato nella vostra APP ripetete l'operazione per tutti i Vostri dispositivi, siano essi degli smartphone, tablet o PC portatili/fissi;
c) al completamento delle operazioni di importazione certificato consigliamo di eliminare la mail (o il messaggio WhatsApp / Telegram) oppure conservarlo con cura.;
d) un ulteriore protezione si aggiungerà quindi a quella già "forte" del certificato criptato che vi abbiamo consegnato:
il FACE-ID, il TOUCH-ID o la PASSWORD del vostro dispositivo che protegge l'APP "OpenVPN" e tutti i certificati caricati;
e) infine non resta che agire sul simbolo dell'interruttore per connettersi e disconnettersi a piacere al Vostro TUNNEL VIRTUALE PRIVATO.

Note Importanti:
a) il TUNNEL VIRTUALE PRIVATO vi consente di lavorare in sicurezza da qualsiasi posto, i dati saranno criptati e la Vostra privacy Tutelata;
b) considerate ogni SmartWorking come una "sessione" remota perciò questa deve essere APERTA e CHIUSA al termine del lavoro.
Non dimenticate sessioni aperte onde evitare di generare "traffico" inutile;
c) può accadere che la sessione "cada", si "disconnetta" o "rallenti di velocità", soprattutto se state lavorando da uno smartphone collegato in LTE ad un operatore mobile. Non abbiate timore: la sessione di TUNNEL VIRTUALE tenterà di stabilite la miglior connessione possibile.
In questi casi consigliamo di ritentare da una posizione diversa (accendere il WiFi, passare ad un PC fisso, ... ) e comunque consigliamo sempre di salvare il Vostro lavoro molto spesso;
d) GUBERT SYSTEM non è responsabile del Vostro TUNNEL VIRTUALE PRIVATO. Una volta consegnato il certificato ed aver appurato che il primo collegamento è avvenuto sarà solo ed esclusivamente il corretto uso del TUNNEL a garantirvi un lavoro remoto performante e soddisfacente. Per questo la nostra esperienza suggerisce di salvare molto spesso il Vostro lavoro quando lavorate da remoto;
e) E' possibile, per lo stesso TUNNEL, avere più di un certificato soprattutto se dovete far lavorare anche dei Vostri collaboratori remoti.
Il certificato è personale ed individua il collegamento "persona-fisica <-> tunnel-virtuale". Utilizzare un certificato diverso per ogni persona fisica che deve accedere alla Vostra rete vi garantisce maggior tutela (es. se finisce una collaborazione basta togliere la validità del certificato dal server, dai log del router (operazione  di nostra competenza) è possibile risalire allo storico delle connessioni, ...)