Antincendio

L’importanza degli impianti “Rilevazione Incendio”

Gli impianti di “rilevazione incendio” si distinguono in 3 macro categorie secondo il D.M. 20 dicembre 2012 :

  • gli impianti di estinzione o controllo di incendio (di tipo automatico o manuale);
  • gli impianti di controllo (e smaltimento) del fumo e del calore;
  • gli impianti di rivelazione, segnalazione e allarme di incendi.

Ognuno di questi impianti deve essere progettato, realizzato e manutenuto conformemente a specifiche norme e regole tecniche; per questo motivo è assolutamente indispensabile che queste attività vengano svolte da professionisti del settore con abilitazione aggiornata e valida. Per gli impianti di rivelazione incendio la norma di riferimento è la UNI 9795 modificata nell’Aprile 2005 “Sistemi fissi automatici di rivelazione, di segnalazione manuale e di allarme d’incendio”.

Gubert System è abilitata all’installazione di impianti “Rilevazione, segnalazione e allarmi di incendio”.

Cosa sono gli Impianti antincendio?

Per Impianto di rilevazione incendi si intende un insieme di rivelatori (automatici e manuali) e segnalatori acustico/visivi tutti interconnessi con una Centrale, volti a rilevare e segnalare nel minor tempo possibile un principio di Incendio.

La centrale di rivelazione rappresenta l’unità di controllo dell’impianto di rivelazione incendi. Ad essa sono collegati, tramite apposite linee elettriche, tutti i dispositivi del sistema. La centrale si occupa della gestione, dei segnali provenienti dai sensori, provvedendo all’attivazione dei dispositivi di segnalazione secondo i piani di intervento programmati.

Le centrali possono essere programmate in maniera tale che la zona da cui viene rilevato un incendio sia identificata, facilitando cosi l’esatta individuazione del luogo di provenienza dell’incendio. Le centrali sono inoltre dotate di una doppia fonte di alimentazione (alimentazione 220V e alimentazione da batterie) per mantenere l’impianto acceso anche in mancanza di corrente elettrica. I nostri piani di manutenzione ordinaria, prevedono il controllo semestrale della centrale antincendio ma soprattutto il cambio annuale delle batterie della centrale, garantendo quindi la massima autonomia dell’impianto.

I sensori di rilevamento incendio possono essere molteplici, fra i più utilizzati troviamo i rilevatori di calore, (sensibile alla variazione di calore) ,rilevatori ottici di fumo (sensibile alla variazione della potenza di un raggio ottico riflesso da uno specchio), o rivelatori di fiamma. Tutti questi sensori vengono definiti “puntiformi” perché vengono installati a punti ben definiti nel soffitto di ogni stanza ed ogni piano dell’edificio da proteggere.

Un’altra tipologia di sensori di rivelamento incendio molto utilizzati sono le “barriere antincendio”.

Le barriere antincendio “fotoelettriche” funzionano sul principio dell’oscuramento del fascio infrarosso, causato dalla presenza di fumi. Esse sono spesso utilizzate in ambienti molto aperti come possono essere ad esempio le sale da teatro o grandi magazzini, grandi aree commerciali come i supermercati ed altro. Questo genere di rivelatore viene installato sempre in coppia, una barriera trasmetterà i raggi e l’altra posta a campo libero di fronte ed allineata, sarà la ricevente dei raggi.

La segnalazione del rilevamento avviene per vie acustiche mediante delle specifiche sirene (Installate all’interno e all’esterno dell’edificio e generalmente sono di colore rosso), mentre avviene per vie visive tramite delle “targhe” retroilluminate poste in prossimità delle uscite di emergenza.

Infine a completare un impianto Antincendio a Norma, sono i “segnalatori manuali di antincendio” ovvero delle pulsantiere manuali dove alla pressione del pulsante viene generato un Allarme Antincendio. Anche essi Vengono posti in prossimità delle uscite di emergenza e servono a dare l’allarme manuale quando un principio di incendio viene rilevato da una persona.

Perché affidarsi ad un professionista?

E’ bene ribadire che un impianto a norma deve essere realizzato da un professionista del settore perché la progettazione di questi impianti è regolamentata dalla norma UNI-9795 che ha stabilito i criteri standard per il posizionamento dei sensori di rilevazione e di tutti gli apparati di “avviso acustico/visivo”.

L’impianto antincendio a norma è indispensabile per la concessione dell’abitabilità della struttura e per attivare un assicurazione a condizioni più vantaggiose ( l’agenzia potrebbe richiedere delle specifiche ben precise a cui l’impianto dovrà rispondere).

Il non affidarsi ad un professionista del settore vorrebbe dire mettere a rischio l’omologa dello stabile stesso!

In cosa si propone Gubert System ?

Gubert System offre la possibilità di :

  • progettare impianti antincendio professionali e che rispettino le normative vigenti
  • installare impianti antincendio tramite tecnici interni qualificati ed autorizzati all’installazione di impianti antincendio
  • manutentare o mettere a norma gli impianti vecchi, non funzionanti e non a norma
  • piani di manutenzione ordinaria che rispettino le tempistiche previste dalla legge